Aikido - Karate - Ken-Jitsu - Arti Marziali

NUOVA SEDE
KASHIMA a.s.d
VIA CANDELO 20, 13900 BIELLA
349 08 95 918
Ken Kyu Sei logo
clock
mappa del italia

Arti Marziali

Aikido

Karate

Ken-Jitsu

Self-Defense Forze dell'Ordine

 

Cosa sono le arti marziali?

A questa domanda elementare il praticante già iniziato trova molte difficoltà a rispondere. Da dove cominciare? Come trasmettere una immagine fedele e completa di discipline così ricche e che offrono innumerevoli sfaccettature? Presentare le arti marziali significa mostrare le loro peculiarità facendone emergere il nocciolo vitale. La migliore risposta alla domanda iniziale sarebbe di presentare le varie discipline in dimostrazioni al fine di farle "sentire" emotivamente. L'ambizione del nostro club è che attraverso testi, fotografie e filmati possa emergere un'immagine globale e suggestiva delle varie discipline nella speranza che nell'intimo di qualcuno possa germogliare un piccolo desiderio di saperne di più che lo porti a varcare la soglia del nostro Dojo per praticare.

Per andare con un po' di ordine partiremo esprimendo qualche semplice concetto. Dal punto di vista storico le arti marziali sono nate da semplici movimenti ginnici evolutisi scientificamente in forme tecniche sempre più raffinate e diversificate per poi riunirsi verso la fine del loro percorso codificate da Maestri che hanno dedicato la loro vita allo studio ed al perfezionamento specifico. L'arte marziale correttamente praticata deve essere "totale" affinché possa assicurare efficacia nel compimento del suo scopo primario: l'autodifesa. Ma l'autodifesa non è il punto preponderante nello studio delle arti marziali, è solo il punto di partenza, il trampolino da cui deve partire lo sviluppo delle qualità psicofisiche del praticante. Ed ecco che diventa necessario utilizzare tutto il corpo e le sue parti come se fossero armi bianche lavorando con il partner come se si conducesse una conversazione o un dialogo. L'idea generale è che la tecnica deve risultare intenzionalmente e indiscutibilmente sincera e pulita; non si deve far conto sulla circostanza fortunata , ma si deve porre la massima concentrazione sulla gestualità tecnica che deve prevalere sulla forza pura.

Esteticamente le arti marziali offrono lo spettacolo di un balletto virile, ogni tecnica esprime una potenza costantemente padroneggiata in cui il gesto è elegante per ampiezza e ritmo. Il corpo e le sue parti sono lame di cui non si perde mai il controllo. Ci sono giochi di equilibrio e squilibrio voluti e ritrovati, trazioni e spinte, cadute leggere, armoniosi movimenti circolari... I discorsi sulle arti marziali dovrebbero evocare soprattutto l idea di lealtà, eleganza e "noblesse". Si deve praticare con spirito cavalleresco ed una alta attitudine morale, altrimenti il progresso rallenterà inesorabilmente. Le descrizioni precedenti hanno evidenziato gli aspetti generali delle arti marziali. Una analisi più precisa e specifica la si può trovare nelle sezioni dedicate.

 

Aikido - Karate - KenJitsu